Terlizzi (BA) – La Festa Maggiore raccontata attraverso una mostra fotografica che ne illustra ottant’anni di storia

Pro-Loco-Terlizzi.jpg
Spread the love

L’iniziativa è stata promossa ed organizzata dalla Pro Loco Unpli Terlizzi in sinergia con l’Associazione Festa Maggiore e coordinata da Pietro Guastamacchia, appassionato di scatti vintage, il cui certosino lavoro di ricerca è stato fondamentale per il recupero e la scelta del materiale pertinente al tema della rassegna.

Un amarcord che catapulterà emozionalmente i visitatori in una Terlizzi dalle cromie vintage, in uno spazio temporale compreso tra il 1900 e il 1980.

Al vernissage, presentato da Emma Ceglie Ufficio Stampa Pro Loco Unpli Terlizzi, interverranno anche Rocco Lauciello componente giunta Unione Nazionale Pro Loco d’Italia e presidente Unpli Puglia nonché Gerardo Strippoli componente giunta esecutiva Unpli Puglia.

Il quadro bizantino raffigurante l’cona della Madonna, il maestoso carrro trionfale, i timonieri in abiti caratteristici, i suggestivi scorci del santuario di Sovereto: immagini che incarnano i simboli identitari di una festa religiosa vissuta dagli autoctoni come
“la grande emozione”.

Foto che narrano il profondo legame che unisce il popolo terlizzese all’amatissima Patrona; un sentimento unico, viscerale, vivificatosi nel tempo; una fede che si nutre di tradizione e si perpetua attraverso il culto della Vergine Nera.

I festeggiamenti in onore della Madonna di Sovereto sono da sempre espressione verace dell’identità storica e culturale terlizzese.

La sacralità del rito, che accompagna da oltre un secolo le celebrazioni del 23 Aprile e della prima settimana di Agosto, si fonde mirabilmente con gli aspetti più folkloristici della festa diventando, oggi piu che mai, potente strumento attrattivo per lo sviluppo turistico-economico della città.

 

scroll to top