Ruvo di Puglia (BA) – L’Arte del Modellismo, XII edizione: “L’arte del particolare”

Inaugurazione sabato 6 ottobre, ore 18, Pinacoteca Comunale di Arte Contemporanea

La mostra – concorso biennale, “L’Arte del Modellismo” giunge alla sua XII edizione. L’evento, consolidato nel tempo, è diventato un appuntamento di rilevanza tra le numerose iniziative turistiche culturali ruvesi, promosse dall’Associazione Pro Loco di Ruvo di Puglia in collaborazione con il “Club Mutuo Soccorso del Figurino” di Bari. L’evento è patrocinato della Regione Puglia, Città Metropolitana di Bari, Comune di Ruvo di Puglia – Assessorato alla Cultura e Turismo, UNPLI Puglia, Coordinamento Italiano Modellismo Statico, Associazione Nazionale Carabinieri “Dino Stasi” Sez. di Ruvo di Puglia e l’Associazione Storico Culturale Maggiore Ugo de Santis. Coinvolti anche gli studenti della classe V sezione D del locale Istituto Tecnico Economico e Tecnologico "Padre A.M. Tannoia" nell’ambito del progetto Ministeriale di “Alternanza Scuola Lavoro”. Il sostegno delle istituzioni testimonia l’alto livello qualitativo e artistico delle opere esposte.
La Mostra allestita come da tradizione nell’ex convento dei PP. Domenicani, (Via Madonna delle Grazie), edificio cinquecentesco di grande pregio, oggi sede della Pinacoteca Comunale di Arte Contemporanea di Ruvo di Puglia, sarà inaugurata sabato 6 ottobre alle ore 18:00.

L’esposizione sarà aperta al pubblico dalle ore 18:00 alle ore 21:00 nella giornata di sabato 6 e dalle ore 9:00 alle ore 13:00 nella giornata di domenica 7 ottobre quando alle ore 16:00, si terrà la cerimonia di premiazione, interverranno le massime cariche civili e militari.

All’edizione 2018 come Presidente di giuria ci sarà Sante Candia appassionato di modellismo sin dagli anni ’70. Nel corso degli anni gli sono stati riconosciuti importanti attestazioni di merito nel settore del modellismo, a livello nazionale ed internazionale. Degno di nota un argento conferitogli al mondiale del 2011 a Montreux.
Un’importante sezione, curata dall’Associazione Storico Culturale Maggiore Ugo de Santis, sarà dedicata al centenario della prima guerra mondiale con una raccolta di uniformi militari del secolo scorso utilizzate dall’esercito Italiano. La mostra si inserisce in un percorso progettuale dedicato alla memoria della prima guerra mondiale. Vuole fornire al visitatore un collegamento emotivo con il proprio vissuto o con quello dei propri congiunti attraverso il potenziale evocativo dei cimeli che, se stipati in bauli e armadi, non assolvono alla loro nuova funzione di “narratori”, ogni cimelio, infatti, ha una storia da raccontare.

Nel corso degli anni la manifestazione è diventata punto di riferimento dei modellisti italiani e non solo; il curatore è Pino Lovino, appassionato di modellismo, al quale sono stati riconosciuti, nel corso degli anni, importanti attestazioni di merito nel settore del modellismo statico, a livello nazionale ed internazionale. Ad ogni appuntamento gli espositori hanno dimostrato da sempre una maggiore abilità tecnico-realizzativa che, affiancata ad una crescente fedeltà storica, ha contribuito a restituire, a quelli che forse riduttivamente sono chiamati “modellini”, una dimensione più consona: quella delle opere d’arte.
Certamente un’ “arte minore” rispetto a quella che comunemente chiamiamo e conosciamo come Arte con la A maiuscola, ma non per questo priva di fascino. La manifestazione, giunta quest’anno alla XII edizione, dimostrerà, come nelle precedenti, una grande vitalità sia per qualità delle opere sia per presenza e provenienza di espositori, tra i quali si nota sempre una costante partecipazione giovanile ed un elevato contenuto di ricerca storica e culturale e di scoperta del lavoro manuale.
Le categorie dei modelli statici sono varie: aerei, veicoli, navi militari e civili, figure umane e fantastiche che ogni espositore con metodica costanza, cerca, trova, realizza e presenta.
L’evento è anche un’occasione per generare attrattività verso Ruvo di Puglia, l’Associazione Pro Loco è e sarà lieta di accogliere quanti desidereranno visitare la nostra città, anche soggiornandovi, vivendo un’esperienza unica e per certi versi indimenticabile.