Salice Salentino (LE) – Sagra dei ciceri e tria e del Negroamaro

Il piatto principe della serata è una rinomata ricetta tradizionale a base di pasta fatta in casa di forma irregolare e ceci cucinati. Una parte della pasta viene fritta in olio extravergine d’oliva e poi mischiata ai ceci e alla pasta bollita, con un risultato molto appetitoso. Si tratta di una ricetta molto antica che è stata tramandata fino ad oggi per la sua bontà.

Naturalmente è presente in modo rimarcato il vino locale di cui sopra, senza dimenticare, la coinvolgente musica popolare. La Tria è un formato di pasta trafilata al bronzo, la storia di questo formato è davvero antica. Il termine “Tria” deriva alla lingua araba “Ytria” che indicava appunto la pasta secca, simile ad una tagliatella di una larghezza di circa 2 cm, questo si è, poi, diffuso nel Salento, oltre che in Sicilia, ed è stato abbinato appunto a questo piatto.