Giornata Unpli per il servizio civile

Una giornata dedicata al servizio civile visto come opportunità, di crescita personale e professionale, dedicata alle volontarie e ai volontari del servizio civile delle Pro Loco quella che si è tenuta sabato 16 settembre all’81^ Fiera del Levante di Bari. Il presidente delle Pro Loco pugliesi Rocco Lauciello ha inteso organizzare una giornata di formazione, informazione e scambio insieme ai 119 volontari di Puglia impegnati nelle 43 sedi regionali, ai presidenti Pro Loco, ai capi delegazione delle aree territoriali, alle istituzioni regionali e, soprattutto, alla presenza del presidente nazionale dell’Unpli Nino La Spina.

Sono intervenuti anche la responsabile Scn Unpli Bernardina Tavella, la segretaria del consiglio regionale della Puglia Mimma Gattulli, il dirigente Unpli Puglia Angelo Lazzari, nonché ex presidente Unpli Puglia, il responsabile dei progetti Scn Unpli Puglia Vito Antonio Galasso.
“E’ importante che, col nostro operato quotidiano e costante, facciamo ben capire alle istituzioni quanto possono contare sulle Pro Loco, sulla loro professionalità, sulla loro conoscenza del territorio e sul loro entusiasmo”, ha spiegato Lauciello nel corso della conferenza, “Recuperare tradizioni, promuovere i diversi territori di Puglia, cooperare per crescere. Occorre continuare su questa strada per raggiungere buoni risultati”.
Motivante e appassionato l’intervento di Bernardina Tavella ai volontari Scn: “Rappresentate non soltanto le vostre comunità, la Pro Loco in cui lavorate: voi rappresentate lo Stato e siete chiamati a difenderlo e tutelarlo”.

“Non ci piacciono le cose semplici, noi affrontiamo sempre sfide difficili e la maggior parte delle volte le vinciamo”, ha sottolineato il presidente Unpli Nino La Spina, “Abbiamo numerosi progetti in cantiere, come il Rupi (registro unico del patrimonio immateriale), ma soltanto uniti, puntando tutti allo stesso obiettivo, potremo creare qualcosa di incredibile, di qualitativamente valido, come sappiamo fare noi. Siamo l’associazione più presente e più operativa d’Italia con circa 6300 Pro Loco in tutta Italia e migliaia di eventi organizzati ogni anno con un indotto turistico-economico importantissimo. Le istituzioni ascoltino le nostre voci”.